Un carnevale caraibico al centro di Londra

Notting Hill e la sua festa sfrenata

È uno degli eventi di strada più importanti del mondo, una manifestazione che blocca un quartiere intero, un Carnevale dove esistono davvero poche regole. Musica, carri, alcol, barbecue: insomma, quello che vi verrebbe facile immaginare in un’isola del Centro America lo trovate a pochi metri dalla stazione di Notting Hill.

Quando c’è l’evento

Il Carnevale di Notting Hill è una festa di fine estate. Per il 2020 la grande parata con i carri è prevista per lunedì 30 agosto. I nostri consigli se volete partecipare sono:

  • vestitevi a strati (è banale ma è vero; solitamente fa caldo ma a Londra a fine agosto non ci sono i 30 gradi dell’Italia; quando l’effetto dell’alcol evapora potreste sentire freddo);
  • portate soldi in contanti (anzi, portate solo quelli necessari e una borsetta/zainetto con poche cose. Come in tutte le manifestazioni così confusionarie il rischio di perdere qualcosa o di imbattersi in qualche scippatore è alto);
  • assaggiate le diverse tipologie di carne ai barbecue per strada (soprattutto quelle piccanti, se amate il genere)

Sicurezza e divertimento

Se non siete abituati alle folle che vi schiacciano, se nelle grandi affollate di pubblico vi prende il panico, se non amate sconosciuti che vi si buttano addosso per passare in un centimetro di spazio tra un corpo e l’altro, allora il nostro consiglio è facile: NON ANDATE. Se avete bambini, soprattutto con passeggini, è molto complicato muoversi soprattutto nelle vie più strette. Quindi magari arrivate da Notting Hill Gate e seguite solo la fine della parata, senza fare il percorso insieme ai carri.

È pericoloso il Carnevale di Notting Hill?

Allora, io sono una abituata a muoversi in concerti e manifestazioni di massa. Vi dico quindi che non mi sono mai sentita in pericolo quelle ore che abbiamo bevuto ballato e mangiato al Carnevale. Come in ogni evento del genere, con tanto alcol fin dal mattino (e droga molto probabilmente) è normale calcolare il rischio. La sensazione strana è data dalle tante abitazioni e attività commerciali che sono “barricate” con delle vere e proprie assi di legno davanti all’ingresso. Noi siamo andate via nel primo pomeriggio, come ci avevano consigliato. Sicuramente è pieno di polizia, abbiamo visto anche un paio di arresti. Vale comunque la pena? Dipende da voi, da che tipo di viaggiatori siete. Il mio compito è solo dirvi che io mi sono divertita ma se non è nelle vostre corde, davvero, nessuno vi obbliga, potete fare un milione di altre cose a Londra!

Ultimi Articoli