In che periodo dell’anno andare a Londra

Vi sarà capitato di chiedervi, organizzando un viaggio: “quale è il mese migliore per andare a Londra?”
Quello che vi posso dire è che non c’è una risposta universale a questa domanda. Se fosse un’altra città, forse mi sbilancerei: per Roma vi direi maggio o settembre, per Parigi vi direi la primavera e il Natale, per San Pietroburgo vi parlerei di giugno ma per Londra, non so decidermi, e vi spiego perché.

Natale e l’estate

Se fate questa domanda agli italiani che vivono a Londra, la maggior parte di loro oscillerà tra due risposte: sotto Natale e durante i giorni più caldi dell’estate. Da cosa è motivata questa scelta?

Beh, sotto Natale Londra è un gioiello: non solo la città ma anche i suoi negozi diventano magici; c’è una cura nelle decorazioni che fa della capitale britannica un luogo vivo e pieno di emozioni.
Per quel che riguarda l’estate, beh, il grande vantaggio è godersi davvero i tanti parchi cittadini. Quando prendo in giro i miei amici inglesi, dico sempre che appena vedono un raggio di sole si buttano su un prato. Ed è un’analisi abbastanza veritiera, fidatevi. Quindi, nei giorni più caldi un motivo più per stare in città sarà godersi la bellezza di Hyde Park o di Green Park, magari con una birra e un sandwich appena comprati.

Se però devo darvi un consiglio di viaggio per comprare un biglietto aereo, la cosa che mi viene più spontanea è:

Trovate semplicemente un motivo per andare a Londra

Ci sono motivi ovvii per cui andare a Londra: perché è bella, perché è divertente, perché è viva, perché ci sono mille cose da fare, per il British Museum, per i gioielli della Regina, e potrei continuare per ore. Ma il mio consiglio è qualcosa di diverso.

È: trovate un motivo specifico per andare a Londra, soprattutto se l’avete già vista.

Siete appassionati di teatro? Cercate i biglietti per il musical del momento o per andare a vedere Shakespeare al Globe Theatre (la ricostruzione dell’originale, gli spettatori stanno in piedi come ai tempi del Bardo).

Amate la Formula 1? Benissimo, potete andare a Londra nella settimana del Gran Premio di Silverstone, che si svolge vicino a Northampton, a meno di un’ora di treno dalla capitale.

Vi piace la musica dal vivo? Avete davvero l’imbarazzo della scelta: Londra a decine di venues per i concerti al chiuso e i suoi meravigliosi spazi verdi per la musica live d’estate. Tra tutti, famosissimo è il British Summer Festival, che ogni anno porta ad Hyde Park i migliori artisti del mondo.  

Se invece la vostra passione è il Balletto Classico, c’è la Royal Opera House: guardate il calendario e decidete cosa vi piace di più

Vi racconto la mia esperienza.

Io vado a Londra almeno tre o quattro volte l’anno. A prescindere dall’andare a trovare mio fratello (dato che a volte mi capita di non trovarlo ma solo di “occupare” la sua casa), vado a Londra quasi sempre con un motivo.
Ho una grande passione per il tennis, quindi per me Wimbledon e le Atp Finals (che saranno a Londra fino a novembre 2020) sono un ottimo motivo per passare qualche giorno in città.

Wimbledon è un tempio sacro, un luogo dove il tennis è religione. Trovare biglietti è molto complicato ma se avete voglia di dormire su un prato di notte, sarete tra i fortunati che riescono a entrare al Circolo durante i giorni del torneo, che si svolte sempre tra giugno e luglio.
Per quanto il tempo di Londra sia abbastanza variabile, solitamente sono giorni in cui di giorno si sta molto bene anche in maniche corte e la sera ci si gode un po’ di frescura.
Ogni volta che sono andata a vedere le Finals, invece, sono partita intorno a metà novembre. Londra è solitamente molto più fredda dell’Italia in quel periodo, però la vedrete già totalmente addobbata per le feste di Natale.

Insomma, Londra è una città sempreverde, in cui, a prescindere dal periodo che amerete di più, di una cosa potrete essere certi: non c’è mai un momento sbagliato per visitare Londra.

Ultimi Articoli