La voce della Metro di Londra e una storia d’amore

La Tube ha una storia più che centenaria, una storia che non si è mai fermata. Una delle evoluzioni diventate più iconiche è stata l’introduzione, nel 1969, di un nastro registrato che diceva alle persone, mentre scendevano dai vagoni, “Mind the Gap”. Sono state tante le voci registrate: attori e speaker come una sorta di melodia che ti porta dal vagone alla banchina, dicendoti di fare attenzione a quello spazio pericoloso. Prima del 1969 c’erano degli addetti che, semplicemente, lo ripetevano dal vivo ai passeggeri che scendevano: un po’ monotono, no?

Chi è stato a Londra avrà visto i cartelli e, se ci è stato fino a qualche anno fa, avrà sentito anche alcune delle voci originali della prima registrazione.

La voce di Oswald Laurence e l’amore di una moglie

Una delle voci più celebri del “Mind the Gap” era quella di Oswald Laurence, attore piuttosto famoso negli anni ’60. La magia di questa storia comincia alla morte di Laurence, nel 2007. Sua moglie, Margaret McCollum, comincia a passare quotidianamente per la stazione di Embankment, dove la voce del marito continua ad aspettarla ogni volta che scende da un vagone.

Nel 2012, improvvisamente, per un piano di ammodernamento delle strutture della metro, la voce di Oswald Laurence viene sostituita da una nuova registrazione. La moglie, un giorno, non sente più il marito che la invita alla prudenza. Scrive allora alla società dei trasporti, spiegando la sua storia e chiedendo una copia dell’annuncio registrato, così da poterlo ascoltare, ogni tanto, almeno da sé. Il direttore della TFL, all’epoca Nigel Holness, non solo diede un cd alla vedova, ma fece ripristinare l’annuncio, cosicché la dottoressa Margaret possa continuare a passare da Embankment e camminare mentre il marito ricorda a tutti di fare attenzione.

Ultimi Articoli